• dfurchi@libero.it
  • +39 0963 669523 - +39 347 7624175

Category Archives: Cipolla Rossa di Tropea

12973049_1608077576184816_3326662437492371545_o

La Cipolla Rossa di Tropea in TV a LaC

Tags : 

Essere ospiti in TV a LaC il 17 aprile in qualità di rappresentanti del Consorzio Cipolla Rossa di Tropea Calabria IGP è stato un onore.

12977148_1737273443216864_1958300464325645054_o

Non siamo stati i soli ospiti. Era presente anche un coltivatore di Patata della Sila IGP. La puntata mirava a far conoscere le eccellenze calabresi in fatto di prodotti. Se la Cipolla Rossa è conosciuta universalmente, tanti altri prodotti lo sono molto meno o sono addirittura sconosciuti ai più.

In qualità di azienda rappresentante il Consorzio Cipolla Rossa di Tropea Calabria IGP abbiamo portato una selezione di prodotti che bene evidenziavano la poliedricità della nostra Cipolla Rossa.

12973049_1608077576184816_3326662437492371545_o

Come prodotto fresco abbiamo presentato i cipollotti, perchè in questo periodo la cipolla non è ancora pronta.

In aggiunta c’era un’esposizione di nostri prodotti e prima fra tutti la nostra Mousse di Cipolla che la presentatrice ha potuto gustare.

12984030_1737272816550260_2692610461929245619_o

Era presente anche uno chef che ha presentato dei piatti con protagonisti i prodotti eccellenti presentati in puntata.

13047783_1737271196550422_3642201880638208585_o (1)

C’è stato anche un omaggio floreale per la presentatrice, ovviamente a base di Cipolla Rossa di Tropea Calabria IGP.

13055274_1737270529883822_9044719489111962676_o

Per chi volesse vedere la puntata completa della trasmissione la trova su YouTube:


finta_genovese_di_Ornella

Finta genovese di Cipolla Rossa

Tags : 

La finta genovese di Cipolla Rossa è un esempio della versatilità della Cipolla Rossa DI Tropea Calabria IGP che con suo sapore dolce, per nulla acido si presta anche a condire la pasta.

Questa ricetta semplice e veloce ce la propone Ornella del blog Ammodomio.

E’ veloce, ma non per questo meno gustosa.

Usiamo la cipolla a tutto campo in cucina.

finta_genovese_di_Ornella


11026783_1650748341830160_5619671474850363225_o

LA NOTTE DELLA ROSSA – LA CIPOLLA

Tags : 

Delizie Vaticane di Tropea  non è solo produzione e vendita di prodotti tipici. E’ anche promozione di una terra ricca e ospitale, magari un po’ impervia da raggiungere, ma dove si ha modo di trovare gente che ti accoglie a braccia aperte.

La sera del 23 agosto a Tropea si è tenuta la manifestazione “ La notte della Rossa”, dove la Rossa ovviamente è lei, la Cipolla Rossa  di Tropea  Calabria IGP.

11046794_1650748458496815_6158265574377556662_o

La manifestazione, a parte gli stand gastronomici e di artigianato, ha  raggiunto  il suo culmine nella gara per la treccia  di cipolla più bella  fatta in diretta davanti  agli occhi affascinati dei presenti.

11882307_1650749935163334_4680771113938537073_o

Alla gara hanno partecipato diversi produttori, ma la vittoria  se la è aggiudicata la ditta Furchì Serafino, padre e capostipite dei fratelli  Furchì di Delizie Vaticane di Tropea, Domenico e Francesco.

11026783_1650748341830160_5619671474850363225_o

11894550_1650748285163499_2001493084060059394_o

11882584_1473280319664543_302383649035166302_o

Le maestranze hanno dato il meglio nella gara dimostrando abilità e amore per il loro lavoro.

Quando un’azienda ha dipendenti così ha il successo garantito.

Dato il successo della serata e, soprattutto della gara della treccia di cipolla, il 29 agosto in diretta televisiva alle 14,00 su Rai 3, è stata presentata la treccia più lunga realizzata sempre dalle maestranze della ditta Furchì Serafino, ben m. 19,40, lunghezza  certificata dalla giornalista Rai Maria Vittoria Morano e dal direttore del Consorzio di Tutela Cipolla Rossa di Tropea IGP Simone Saturnino.

11958261_1473126026346639_421731502348018550_o

Alcune fasi della lavorazione della treccia di cipolla.

11032081_1473262162999692_2259122538437746314_o

11224787_1473142323011676_3226273179187501336_o

11947778_1473142049678370_3764245526386513223_o

11232901_1473244183001490_2544711874748037990_o

La misurazione della treccia di cipolla.

11884997_1473125903013318_3743282024106961451_o

11952889_1473143886344853_1916283770099197046_o

Potranno sembrare semplici riconoscimenti, ma denotano l’amore per le cose che si fanno, dalla produzione della materia prima da parte sig. Serafino  Furchì fino alla trasformazione da parte del figlio Domenico Furchì che dopo studi universitari fuori regione, è tornato a casa e da allora si dedica con dedizione alla diffusione di prodotti tipici calabresi da cui traspare tutto l’amore per la propria terra.


  • -
IMG_1531

Piantagione


La tecnica di coltivazione inizia con la preparazione del terreno che viene arato ,fresato e sistemato in prose opportunamente baulate.

DCP_0123

 

L’impianto viene  effettuato con tre diverse modalità:

  • con il piantamento dei bulbi
  • con la semina diretta
  • con trapianto di piantine a radice nuda

FASI DI LAVORAZIONE

Utilizzando i bulbi si adottano distanze di 15 cm sulla fila e di 40 cm tra le file ed il piantamento viene effettuato a fine agosto per avere la produzione già in ottobre. La semina diretta viene effettuata in terreni sciolti e ben livellati a fine agosto – inizio settembre con seminatrici di precisione o a spaglio a cui segue un diradamento in modo da realizzare una densità di 60 piante/m2 ottenuta adottando distanze di 10 x 15 cm, rispettivamente sulle e tra le file; con tale modalità d’impianto la produzione viene esitata nel periodo natalizio. Il trapianto prevede la preparazione delle piantine in semenzai all’aperto allestiti dagli stessi agricoltori nel periodo agosto-settembre, con il trapianto nel periodo fine settembre – inizio ottobre in modo da avere la produzione a partire da dicembre-gennaio e fino a marzo e comunque in ritardo rispetto alla semina diretta.

Le piantine idonee al trapianto devono aver raggiunto una altezza di almeno 15 cm e presentare 4-5 foglie vere; quasi sempre viene effettuato il taglio parziale delle radici per poter facilitare la disposizione manuale o meccanica delle piantine nel terreno. Per la buona riuscita della coltivazione bisogna riservare particolare cura all’irrigazione soprattutto nelle prime fasi del ciclo colturale e in modo particolare quando si ricorre alla semina diretta e si opera in terreni sciolti caratterizzati da una ridotta capacità di ritenzione idrica. Pertanto, si interviene quasi giornalmente fino all’emergenza con la semina diretta in terreni sabbiosi diradando successivamente gli interventi che devono essere, comunque, in numero di 2 – 3 a settimana. I turni irrigui si possono allungare quando si ricorre al trapianto e soprattutto con il piantamento dei bulbi; in ogni caso le adacquate diventano meno frequenti con l’avanzare del ciclo colturale, vale a dire nel periodo autunnale ed invernale per la ridotta domanda evapotraspirativa dell’ambiente e quando la coltura usufruisce degli apporti idrici meteorici. La concimazione  viene effettuata sia all’impianto, con l’apporto di sostanza organica (letame) o di concimi minerali ternari, sia in copertura intervenendo due o tre volte con concimi azotati, nitrato ammonico e/o solfato ammonico.

 

Per il controllo delle erbe infestanti, verso le quali la liliacea risulta particolarmente sensibile e poco competitiva per quasi tutto il ciclo colturale (Tei e Montemurro, 1998) a causa della scarsa attitudine a ricoprire il terreno, viene effettuato saltuariamente un diserbo chimico all’impianto con un principio attivo ad azione antigerminello (triflura in) seguito da un intervento di post-emergenza il cui p.a. viene scelto tra quelli registrati per la specie, in funzione della composizione delle specie infestanti; generalmente si preferiscono per il controllo delle infestanti assidui interventi manuali di sarchiatura e scerbatura.

La raccolta viene effettuata a mano, per le cipolle da serbo quando i bulbi raggiungono una considerevole pezzatura e i ‘colli’ prendono un colore rosso intenso. Le cipolle vengono estirpate e lasciate in campo a disidratarsi per almeno 8 giorni.

Per il cipollotto e la cipolla da consumo fresco, invece, contrariamente alla cipolla da serbo, l’estirpazione avviene quando il prodotto è ancora con le code di verde intenso e i colli iniziano a colorarsi di rosso.

Il prodotto è  presente ,dunque tutto  l’anno nelle sue diverse tipologie :prodotto fresco o disidratato  al sole , quindi sgambato   o intrecciato .

 


  • -
Cipolla Rossa di Tropea Calabria IGP

Effetti Salutari

Tags : 

 

 

 

Afrodisiaca, antisettica, anestetica, diuretica, cura i reumatismi, il mal di testa ,gli ascessi , le verruche, i foruncoli, le emorroidi,  favorisce la secrezione biliare, previene raffreddore e influenza, emolliente, antiasmatica , anti-sclerotica  regola il tasso di colesterolo nel sangue, efficace contro  il diabete e le punture di insetti, allontana il rischio tumorale e preserva dall’ invecchiamento. 


Prodotti artigianali senza coloranti e conservanti.